NOI SIAMO LA MONTAGNA

APERTI DAL 18 GIUGNO AL 25 SETTEMBRE::
APERTI DAL 18 GIUGNO AL 25 SETTEMBRE::
APERTI DAL 18 GIUGNO AL 25 SETTEMBRE::
APERTI DAL 18 GIUGNO AL 25 SETTEMBRE::
APERTI DAL 18 GIUGNO AL 25 SETTEMBRE::

IL PIÚ ANTICO RIFUGIO

DELLE DOLOMITI DI BRENTA.

IL PIÚ ANTICO RIFUGIO

DELLE DOLOMITI DI BRENTA.

RIFUGIO TOSA PEDROTTI – 2491 m.

IL PUNTO DI PARTENZA PER LE PIU' BELLE ASCENSIONI ALLE CIME CENTRALI DEL BRENTA

Il rifugio Pedrotti sorge su di un balzo roccioso ai piedi della Brenta Bassa e di fronte alla Brenta Alta, a pochi metri dalla Bocca di Brenta. La sua posizione centrale costituisce un punto di passaggio obbligato per tutte le traversate del Brenta da Sud-est a Nord-ovest: permette un agevole accesso a celebri ascensioni e ferrate, tra cui la Via delle Bocchette.

2.491 m

1 FAMIGLIA

2 RIFUGI

120 POSTI LETTO

2 GUIDE ALPINE

1  STAFF AFFIATATO

IL “PEDROTTI” in breve

Il rifugio Tosa Pedrotti è costituito da due strutture distinte posizionate a poca distanza tra loro. Il primo edificio ad essere costruito è stato l’attuale Rifugio Tosa, realizzato dalla Società Alpinisti Tridentini (SAT) nel 1881 a 2.439 metri di altitudine. La costruzione originaria era costituita da una capanna di un solo locale. Ampliato più volte nel corso degli anni, oggi è utilizzato come dipendenza del vicino Rifugio Pedrotti.

Il secondo edificio, il Rifugio Pedrotti, fu costruito all’inizio del XX secolo dalla sezione bremese del Deutscher und Österreichischer Alpenverein (DuÖAV – Club Alpino austro-tedesco), che lo edificò in località “Sella del Rifugio”, tra la Cima Brenta Bassa e il Croz del Rifugio, ad un’altitudine di 2.491 metri s.l.m.
Tale secondo fabbricato divenne proprietà della SAT all’esito di una lunga controversia giudiziale, decisa nel 1914 dalla Corte Suprema di Vienna.
Dopo la prima guerra mondiale il rifugio fu ristrutturato ed intitolato alla memoria di Tommaso Pedrotti, fratello di due presidenti della SAT.

LE ATTIVITÀ

UN "PARADISO" PER CHI AMA LA MONTAGNA E LE SUE ATTIVITÀ

L’area adiacente al Rifugio Pedrotti non è solamente un luogo dove ritrovare una dimensione di libertà e pace ma anche una “palestra naturale” per gli amanti degli sport di montagna dove poter praticare arrampicata, ascensioni e cimentarsi in alcune delle più famose vie ferrate. Il tutto potendo anche usufruire dei servizi delle due Guide Alpine presenti al Rifugio.

ARRAMPICATA

La falesia situata vicino al Rifugio Pedrotti è composta da 35 monotiri con difficoltà crescente dal 4a al 7b.

VIE FERRATE

Partendo dal Rifugio è possibile raggiungere ben 5 vie ferrate di differente grado di difficoltà, tra cui la famosissima Via delle Bocchette Centrali.

ASCENSIONI

Le cime più vicino al Rifugio offrono 7 ascensioni sulle vie normali tra cui le gettonatissime Cima Tosa ed il Campanil Basso.

COME ARRIVARE

METEO

UN POSTO SICURO

ESPERIENZA & PROFESSIONALITÀ AL SERVIZIO DEGLI ESCURSIONISTI

Una delle peculiarità del Rifugio Pedrotti è la presenza, nel proprio staff, di due Guide Alpine con un’intensa esperienza di alta montagna. L’ospite che entra al Rifugio Pedrotti si sente immediatamente in un posto sicuro, dove “annusa” tanta esperienza di montagna e dove può procurarsi info aggiornate sui sentieri e sulle vie di arrampicata: una struttura unica dove vivere esperienze ed emozioni.

IL RISTORO

I PIATTI DELLA TRADIZIONE A KM.0

Ci sforziamo di preparare i nostri piatti utilizzando, ove possibile, ingredienti a km. 0 che rispettino le ricette della tradizione trentina. Oltre ai grandi classici quali strangolapreti o spezzatino e polenta cerchiamo di inserire, all'interno dei menù mensili, anche delle opzioni adatte alle persone che soffrono di intolleranze alimentari. Ricordatevi di segnalarci eventuali allergie al momento della prenotazione!

LA GESTIONE FAMIGLIA NICOLINI

UNA CALDA OSPITALITÁ FAMILIARE

Un'ospitalità famigliare e accogliente. Questo è come gli escursionisti definiscono la gestione del Rifugio Pedrotti. Alla Guida Alpina Franco Nicolini ed alla sua famiglia vengono infatti riconosciuti la dedizione amorevole e la profonda conoscenza della montagna che la Guida Alpina Franco Nicolini e la sua famiglia gestiscono questa casa "lontano da casa".

Le aziende che ci sostengono

PER INFO,

CONSIGLI O PRENOTAZIONI